Verbale di Accordo sulla fruizione di ferie e P.A.R. tra RSU e azienda LFoundry Srl del 20.12.2016.

verbale-accordo-ferie-2017_pagina_1

verbale-accordo-ferie-2017_pagina_2

Annunci
Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Comunicato sindacale RSU Fiom-Cgil LFoundry del 18.11.2016

Nella tarda mattinata di oggi una delegazione della RSU ha partecipato ad un incontro con il consigliere regionale D’Alessandro e la dottoressa Picardi sulle problematiche dei pendolari LFoundry che si servono del vettore TUA per raggiungere lo stabilimento, cosi’ come da impegni presi nel corso del convegno organizzato da CGIL e FILT regionali, presenti anche stamani, lo scorso 7 ottobre a Vasto. Abbiamo chiaramente ribadito la richiesta di lavorare sulle tariffe e sulle corse cosi’ come la necessita’ di intervenire sul sistema di trasporto a piu’ ampio spettro, coinvolgendo anche le altre realta’ produttive. La riunione si e’ conclusa con la rinnovata disponibilita’ della Regione ad affrontare le questioni dei pendolari e l’impegno del sindacato a stilare un documento con proposte che tengano conto delle esigenze delle aziende nel territorio. A breve un nuovo incontro.

Pescara, 18 novembre 2016

Le RSU aderenti alla FIOM-CGIL

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

COMUNICATO Fiom provincia di L’Aquila

Apprendiamo che, a nome delle Organizzazioni Sindacali FIM-FIOM-UILM e non della RSU, è stata convocata l’assemblea dei Lavoratori di Lfoundry. Si ricorda che, ad eccezione dell’assemblea di Organizzazione, la titolarità alla convocazione delle assemblee è in capo unicamente alla RSU, la quale, qualora lo ritenga opportuno, può richiedere la partecipazione delle Organizzazioni Sindacali. Per questo motivo la FIOM è a disposizione della RSU che deciderà in piena autonomia se confermare l’assemblea e se invitare le Organizzazioni Sindacali.

L’Aquila, 11 novembre 2016

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

COMUNICATO SINDACALE – Comitato degli iscritti alla FIOM-CGIL, CGIL e FILT regionali

Informiamo i pendolari che usufruiscono dei servizi di trasporto della societa’ TUA da L’Aquila e Sulmona/Pratola Peligna verso Avezzano che per il giorno 18 novembre 2016 e’ stato convocato un incontro unitario presso l’assessorato ai trasporti della Regione Abruzzo, a cura del consigliere delegato Camillo D’Alessandro, allo scopo di discutere le problematiche dei pendolari LFoundry, ivi comprese politica tariffaria e gestione percorsi.

 

Pescara, 09-11-2016

 

Comitato degli iscritti alla FIOM-CGIL, CGIL e FILT regionali

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

COMUNICATO STAMPA Fiom provincia di L’Aquila/RSU Fiom LFoundry-Smic

Questo pomeriggio, nell’incontro presso il MISE, la direzione aziendale Lfoundry-Smic, nella persona del suo vicepresidente, ha esposto un piano di lavoro e investimenti a 5 anni. In questo periodo dovrebbero essere impegnati 100 milioni di Euro il cui 50% nei primi 2 anni, soprattutto per macchinari. La rinuncia al rinnovo dei CDS è conferma di quanto esposto oggi: la situazione occupazionale è stabile pertanto non si parla più di esuberi anzi, nei prossimi 2 anni potrebbe essere necessario assumere almeno 100 nuove figure con qualifiche specifiche. Sempre in tema di occupazione è stata altresì sollecitata una discussione approfondita sulla questione del riconoscimento dei turni da 12 ore come lavoro usurante.

Come FIOM, pur giudicando positivamente le notizie ricevute, abbiamo chiesto di poter conoscere nel dettaglio il piano esposto e di poter sottoscrivere in sede ministeriale un “protocollo di indirizzo strategico” allo scopo di consentire al MISE di supervisionare l’andamento del piano nella sua esecuzione.

Avezzano, 7 novembre 2016

FIOM provincia di L’Aquila

RSU FIOM LFoundry-Smic

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

COMUNICATO STAMPA Fiom Cgil nazionale: Lfoundry/Smic. Notizie positive, ora i dettagli del piano

lfoundry-comunicato-stampa-fiom-7-novembre-2016-1

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

FIOM-CGIL REGIONALE ABRUZZO – Comunicato Stampa del 20.10.2016

Il perdurare della crisi che sta sconvolgendo il settore industriale di gran parte della nostra Regione, con migliaia di Lavoratori e centinaia di aziende coinvolte nell’utilizzo di ammortizzatori sociali, ha visto la nostra organizzazione impegnata a verificare l’impatto delle nuove leggi introdotte dal Jobs Act rispetto alla situazione di crisi.

Nella giornata di ieri, 19 ottobre, la segreteria della FIOM-CGIL della Provincia di L’Aquila e il Segretario Regionale della FIOM Abruzzo hanno avuto un incontro presso il Ministero del Lavoro per approfondimenti in merito ai nuovi ammortizzatori sociali previsti dal Jobs Act.

Dall’incontro è emerso un quadro preoccupante che rischia di peggiorare la condizione materiale dei Lavoratori e delle aziende.

Va ricordato che la norma prevede la durata massima di 24 mesi della cassa integrazione e nel caso di utilizzo dei Contratti di Solidarietà il periodo può arrivare fino a 36 mesi, fermo restando che il loro valore economico è equivalente alla cassa integrazione. Questi strumenti non possono essere utilizzati nelle procedure concorsuali.

Sui licenziamenti collettivi siamo in presenza di un cambiamento radicale a partire dal 1 gennaio 2017.

La prima novità sembra essere quella che a partire dal 1 gennaio 2017 le aziende che intenderanno assumere i Lavoratori dalle liste di mobilità non potranno più beneficiare degli sgravi contributivi e delle agevolazioni. Rimane la possibilità per il Lavoratore di sospensione della mobilità in caso di assunzione a tempo determinato. Forti dubbi rimangono, a partire dal 1 gennaio 2017, sulla possibilità per il Lavoratore di riscatto della mobilità in caso di apertura della partita IVA.

Dal 1 gennaio 2017 l’unico strumento per i licenziamenti collettivi e individuali sarà la NASPI. Le aziende che assumeranno Lavoratori dalla NASPI potranno avere delle agevolazioni in percentuale al valore della NASPI ma non potranno beneficiare della decontribuzione. In caso di assunzione a tempo determinato il Lavoratore non potrà sospendere la NASPI per più di 6 mesi.

La contraddizione più evidente è che se un Lavoratore under 40 è collocato in mobilità entro il 30 dicembre 2016 avrà 12 mesi di sostegno, se lo stesso è licenziato il 1 gennaio 2017, con la NASPI avrà 24 mesi di sostegno.

Non essendo chiare le norme applicative dei nuovi strumenti previsti dal Jobs Act, la FIOM è impegnata a formulare dei quesiti al Ministero con la finalità di evidenziare alle istituzioni la gravità della situazione.

Le modifiche introdotte dal Jobs Act avranno un forte impatto verso tutte quelle aziende che con difficoltà stanno utilizzando gli ammortizzatori sociali per fronteggiare la crisi. Il rischio più serio è che le restrizioni imposte dai nuovi ammortizzatori sociali e le difficoltà economiche delle aziende potranno vedere l’avvio massiccio di procedure concorsuali.

Inoltre, i Lavoratori non avranno più la speranza che attraverso la mobilità potranno essere riassunti a fronte dei benefici contributivi per le aziende. Tale situazione rischia di mettere in difficoltà tutti quei nuovi progetti industriali che vedono il recupero dei Lavoratori dalle liste di mobilità.

È evidente che il Jobs Act, proposto in un contesto economico ancora debole, non solo prevede una modifica fortemente restrittiva degli ammortizzatori sociali ma soprattutto è carente e in ritardo rispetto alle politiche attive del lavoro. Prima di avviare una riforma degli ammortizzatori sociali, il Governo avrebbe dovuto creare gli strumenti idonei al recupero dei Lavoratori allontanati dal posto di lavoro. Questo ritardo rischia di costruire un bacino enorme di persone che potranno contare solo su brevi periodi di sostegno al reddito con la conseguenza di aumentare consistentemente il numero dei disoccupati e dei poveri.

 

Pescara, 20 ottobre 2016 Seg. Gen. FIOM-CGIL Regione Abruzzo

Alfredo Fegatelli

Pubblicato in Comunicati | Lascia un commento

COMUNICATO SINDACALE Fiom (LFoundry) del 20.10.2016

Il 7 ottobre scorso siamo intervenuti, come FIOM provinciale, al convegno tenutosi a Vasto e organizzato dalla FILT-CGIL regionale di Abruzzo e Molise (la FILT e’ la categoria della CGIL che si occupa dei trasporti) dal titolo “uscire dai tagli, entrare nel futuro del trasporto pubblico”. Il nostro intervento, promosso anche dalla CGIL regionale, era mirato a rappresentare i disagi dei pendolari LFoundry che viaggiano utilizzando i servizi dell’azienda TUA. In seguito a questa iniziativa e’ cominciata, questa settimana, una fase di dialogo tra LFoundry e TUA che, speriamo, possa portare ad una intesa volta a superare le difficolta’ rappresentate dai viaggiatori. E’ nostra intenzione partecipare attivamente in modo che la RSU incontri la direzione aziendale cosi’ da giungere ad un accordo che possa facilitare il confronto tra LFoundry e TUA.

 

Avezzano, 20 ottobre 2016

                                                                                          Comitato degli iscritti alla FIOM-CGIL

2016-10-20_comunicato_pendolari1-pdf-adobe-acrobat-pro

 

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Comunicato sindacale della Fiom RSU LFoundry e Segreteria Provinciale del 17.10.2016 – Verbale di Accordo tra RSU – OOSS – Direzione Aziendale LFoundry Srl del 17.10.2016.

                                           

                                            COMUNICATO SINDACALE del 17/10/2016

 

Si e` svolto questa mattina alla presenza delle segreterie provinciali e della RSU di stabilmento, un incontro con HR LFOUNDRY .

L’ordine del giorno prevedeva l’esame congiunto del carico produttivo per I prossimi due mesi; come gia detto nella riunione del 12/10/2016, il carico produttivo fino a fine novembre non richiede  il ricorso alla CIGO, ne ad altre forme di ammortizzatori sociali, resta confermato, in linea di massima invece, il piano ferie che richiedera` aggiustamenti, con l’aggiunta di nuove ferie, solo per coloro che non hanno raggiunto gli obiettivi posti nell’accordo di febbraio 2016;

Come anticipato nei comunicati precedenti, la delegazione FIOM ha posto l’accento, sulla costruzione di  una modalita, cosi` come esistente  per I casi di scarico produttivo, che potesse garantire un Premio Di Risultato, ove ci si venisse a trovare nella condizione di carico a regime.

LFoundry, si e` dichiarata disponibile a costruire questo meccanismo, attraverso un esame congiunto dei possibili scenari e le parti hanno convenuto di far in modo che da Gennaio 2017 sia applicabile , nelle forme e nei modi che emergeranno dall’esame suddetto.
A questo punto l’azienda ha comunicato l’intenzione di procedere ad una erogazione in forma di liberalita` di 600 euro una tantum da liquidare sotto forma di “Welfare aziendale” cioe` nelle forme defiscalizzate ed introdotte dalla legge di stabilita del 2016

Le modalita` verranno illustrate piu` dettagliatamente, con una presentazione che interessera` tutti, da preparare da parte dell’azienda entro fine ottobre.

La delegazione FIOM, non ha ritenuto di dover esplorare piu` di tanto questa ipotesi, trattandosi di una erogazione in forma di liberalita`, cioe scaturita dalla sola volonta` dell’azienda.
Ritiene invece che ci sara` da fare un lavoro serio e serrato sulla costruzione del Premio Di Risultato, che  ci vedra` impegnati  nelle prossime settimane, per garantire una distribuzione alla totalita` dei dipendenti, dei benefici economici che ne deriveranno, cosi come di tutti e` stata la partecipazione ai sacrifici che abbiamo affrontato fino ad oggi e non ancora archiviato.
A tal proposito e` stato sottoposta all’attenzione aziendale, la possibilita` di estendere l’eventuale PDR, anche ai lavoratori interinali che operano nel nostro sito.
Quindi come RSU FIOM, porteremo sul tavolo di lavoro per il PDR anche questo punto.

FIOM RSU e Segreteria Provinciale

 

verbale-di-accordo-del-17-10-2016-1_1949-1

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Comunicato sindacale del comitato degli iscritti alla Fiom-Cgil di LFoundry del 13.10.2016

Durante l’incontro del 12 ottobre con la RSU, la direzione aziendale ha confermato le voci che gia’ circolavano nello stabilimento: niente cassa a ottobre e molto probabilmente anche a novembre non sara’ necessario ricorrere agli ammortizzatori sociali. La riunione e’ stata quindi aggiornata alla prossima settimana per la revisione dell’accordo sulle ferie e gli aggiornamenti sulla situazione di carico  della linea a novembre e dicembre. Si e’ anche accennato all’appuntamento presso il MISE, che dovrebbe esserci il 27 ottobre, per la presentazione del piano industriale Lfoundry-Smic.

Come FIOM riteniamo di fondamentale importanza conoscere il piano industriale perche’ da quanto verra’ esposto potremo capire la sostenibilita’ e la serieta’ dell’operazione che ha visto la cessione del 70% delle quote della LFoundry  a Smic. All’illustrazione del piano dovra’ necessariamente seguire la riapertura della trattativa aziendale, della quale parte importante dovrebbe occupare il capitolo riguardante l’istituzione di un sistema premiale (PDR?) che consenta a tutti i dipendenti, in maniera equa, di iniziare a recuperare reddito, quel reddito al quale si e’ rinunciato con tanto sacrificio ma allo scopo di avere ancora, un domani, un posto di lavoro.  E’ corretto, a nostro modo di vedere, che ci sia anche spazio per verificare e discutere su come parte di quel 70% (49 milioni di Euro) possa essere utilizzata come investimento sull’azienda ed incentivo economico sui dipendenti, inclusi i somministrati, sempre alla luce dello sforzo che, e’ innegabile, il personale tutto ha compiuto in questi anni.

Avezzano, 13 ottobre 2016

Comitato degli iscritti alla FIOM-CGIL

2016_10_12_comunicato_fiom-1-1

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Audio dell’intervento di Rocco Rossi (RSU Fiom LFoundry) al convegno della Cgil e Filt sul trasporto pubblico locale in Abruzzo e Molise.

Vasto 7 ottobre 2016, presso il Palazzo D’Avalos, Cgil e Filt hanno organizzato un convegno sui tagli al trasporto pubblico locale. Si sono confrontati i rappresentanti dei lavoratori con i rappresentanti delle istituzioni abruzzesi e molisani. come Camillo d’Alessandro, consigliere regione Abruzzo con delega ai trasporti e Pierpaolo Nagni, assessore ai trasporti del Molise. Era presente anche Gianni Di Vito, vice presidente della TUA, l’azienda unica di Trasporti abruzzese. In questo video l’intervento di Rocco Rossi, RSU Fiom LFoundry che ha illustrato le problematiche che i lavoratori pendolari incontrano utilizzando la TUA, l’azienda unica di Trasporti abruzzese. Successivamente e’ intervenuto Camillo D’Alessandro che ha promesso un tavolo di lavoro per affrontare le problematiche dei lavoratori pendolari della Sevel di Atessa e della LFoundry di Avezzano.
http://www.zonalocale.it/2016/10/10/trasporti-pubblici-mazzata-per-i-lavoratori-aumenti-del-15/22516?e=vasto

 

L’audio della relazione introduttiva alla discussione di Sandro Del Fattore, segretario generale della Cgil di Abruzzo e Molise.

 

L’Audio dell’intervento di Camillo d’Alessandro, consigliere regione Abruzzo con delega ai trasporti.

 

L’audio dell’intervento di Antonio Teti ( RSA Fiom della Sevel di Atessa)

 

 

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Rimodulazione condizioni tariffarie dipendenti LFoundry Avezzano

CGIL Abruzzo                  FILT CGIL Abruzzo

SEGRETERIE REGIONALI ABRUZZO

Al Presidente Giunta

Regione Abruzzo

Dott. Luciano D’Alfonso

Al Consigliere regionale

 Delegato ai Trasporti

Regione Abruzzo

Dott. Camillo D’Alessandro

Al Direttore

                               Dipartimento Infrastrutture,

Trasporti, Mobilità, Reti e Logistica

Dott.ssa Maria Antonietta Picardi

Al Presidente CdA

TUA Spa

Dott. Luciano D’Amico

 

Oggetto:  Rimodulazione condizioni tariffarie dipendenti LFoundry Avezzano

 

In relazione alla imminente definizione di una manovra tariffaria complessiva inerente il Trasporto Pubblico Locale, vista la dichiarata volontà di verificare la possibilità di introdurre nuovi titoli di viaggio e rimodulare quelli esistenti nonché di porre in essere possibili sperimentazioni, previo accordo con le aziende interessate, circa pacchetti di titoli e formule che prevedano un’offerta di trasporto flessibile,

considerato che

si condivide la necessità di promuovere interventi tesi ad incentivare un maggiore utilizzo dei mezzi d trasporto pubblici e ciò mediante un sistema di servizi e di relative politiche promozionali e tariffarie rivolte ai cittadini ed in grado di garantire maggiori agibilità rispetto ad esigenze particolari quali quelle della fascia dei lavoratori pendolari e degli studenti

si sottopone alla attenzione delle SS.VV. quanto segue:

  • LFoundry, azienda che come noto è sita in Avezzano – Nucleo industriale – conta al suo interno circa 1.500 addetti, molti dei quali pendolari provenienti in particolare da L’Aquila  e da Sulmona. Di questi, i cosiddetti turnisti sono quei dipendenti che si avvicendano su turni da 12 ore a ciclo continuo, con uno schema orario che prevede 4 giorni di lavoro seguiti da 4 giorni di riposo e 3 giorni di lavoro seguiti da 5 giorni di riposo – a scorrimento – ovvero su altra turnazione con l’orario 8.00→ 20.00 (diurno)/20.00→ 8,00 (notturno). Sono, invece, indicati come giornalieri i cosiddetti ‘normalisti’ che lavorano dal lunedì al venerdì per 8,75 ore e ciò con orario flessibile ossia con ingresso tra le 08:00 e le 09:00 e uscita tra le 16:45 e le 17:45;
  • l’utilizzo del mezzo di trasporto pubblico è di assoluto interesse da parte di tali lavoratori benché nel corso del tempo si siano registrati alcuni disagi legati proprio alle modalità di fruizione del servizio pullman fornito dalla società ex Arpa, oggi TUA;
  • risulta, infatti, come i turnisti non riescano a sfruttare il tipico abbonamento settimanale in uso in TUA in quanto le due soluzioni esistenti (5 giorni e 6 giorni) non coprono domenica e festivi che in azienda, come su esposto, sono giorni parimenti lavorativi, costringendo così i pendolari LFoundry ad acquistare, in quelle particolari giornate, biglietti singoli con relativo aggravio di costi tale da vanificare le convenienze dell’abbonamento. Tale situazione sembrerebbe paradossale se si considera che le corse di domenica e festivi vennero, a suo tempo, introdotte proprio per far fronte alle esigenze delle maestranze LFoundry tanto che, in passato, quando addirittura esisteva una corsa espressamente dedicata, l’abbonamento settimanale copriva ogni giornata lavorativa;
  • inoltre, per quanto attiene ai pendolari giornalieri che viaggiano da/per Sulmona, a differenza dei colleghi aquilani, emerge come costoro – non avendo una corsa dedicata – al termine della giornata lavorativa siano costretti a permanere in azienda per più di un’ora in quanto l’orario in vigore della corsa di ritorno è fissato alle ore 18.00 a fronte dell’orario di fine lavoro delle ore 16:45. Tale condizione, peraltro, pur non volendo soffermarsi sulle problematiche inerenti la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, comporta una insostenibile criticità di carattere aziendale atteso che i dipendenti, una volta timbrata l’uscita, non possono permanere all’interno dello stabilimento per motivi di rispetto delle norme di sicurezza dell’ambiente di lavoro.

Per quanto su esposto, tenuto conto della sensibilità costantemente dimostrata nei confronti delle problematiche di accesso ai servizi di trasporto pubblico da parte dei dipendenti di stabilimenti produttivi siti in zone decentrate, si chiede di valutare la possibilità di apportare modifiche alle condizioni tariffarie applicate dalla società TUA tali da accogliere le richieste di seguito indicate:

1) Turnisti (Sulmona e L’Aquila):

  • estendere la copertura degli abbonamenti settimanali alle domeniche/festivi inclusi nel turno (es: inizio turno con il venerdì diurno e termine martedì mattina con lo smontante;
  • creare un abbonamento specifico per i turnisti Lfoundry (settimanale/ mensile/ semestrale/ annuale) con, eventualmente, tariffe agevolate dato il numero inferiore di giorni di effettiva fruizione del servizio;

2) Giornalieri (Sulmona):

  • inserire una corsa di ritorno aggiuntiva, alle 17:00/17:15. In tal caso il numero di fruitori del servizio pubblico salirebbe di almeno 15 unità.

Restando a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti ed in attesa di riscontro, si inviano

Distinti saluti.

 

 

CGIL Abruzzo                                 FILT CGIL Abruzzo

Rita Innocenzi                                   Franco Rolandi

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Comunicato Stampa del 28.6.2016 – La Fiom-Cgil chiede chiarezza sull’operazione SMIC – LFoundry

L’acquisizione da parte di SMIC del 70% delle quote di LFoundry rappresenta un punto di svolta per la società italo-tedesca, al momento però non vi sono informazioni riguardo il piano industriale ed il relativo piano di investimenti, informazioni fondamentali per capire le intenzioni sul futuro del sito marsicano.

L’incontro al MISE deve affrontare non solo la questione dell’acquisizione ma anche il risultato dell’accordo sottoscritto nel 2013. Fondamentale è capire il piano industriale nella sede che ha visto il Governo italiano impegnato nell’operazione industriale LFoundry. È opportuno ricordare sia l’impegno economico del Governo che l’utilizzo di ammortizzatori sociali.

La prima impressione, dalle poche notizie che emergono è che la SMIC, sia per vocazione sia per capacità tecnologica, voglia mantenere la caratterizzazione di FOUNDRY della fabbrica di Avezzano con la conseguenza di qualificarsi sempre più come sito produttivo e meno come sito con possibilità di sviluppare prodotti propri.

Il precedente passaggio di mano da Micron ad LFoundry insegna che massima attenzione va posta su questa vicenda soprattutto per il futuro dei lavoratori. Non dimentichiamo infatti che, per quanto ad oggi la situazione dello stabilimento sia discreta, il piano industriale prospettato nel 2013 è stato solo parzialmente rispettato.

Avezzano, 28 giugno 2016                                                        FIOM-CGIL Provinciale L’Aquila

20160628 Comunicato Stampa LFoundry del 28.6.2016
Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Incontro con il Prefetto sulle nuove disposizioni del Jobs Act sugli ammortizzatori sociali – Comunicato stampa della Fiom-Cgil della provincia dell’Aquila – 13.10.2015

Fiom L'Aquila comunicato stampa del 14.10.2015

Pubblicato in Comunicati | Lascia un commento

LFoundry Srl – Integrazione verbale di Accordo per la stipula dei CDS presso la Provincia dell’Aquila – 17.9.2015

Accordo in Provincia AQ cds-LFoundry 17.9.15_Pagina_1 Accordo in Provincia AQ cds-LFoundry 17.9.15_Pagina_2 Accordo in Provincia AQ cds-LFoundry 17.9.15_Pagina_3 Accordo in Provincia AQ cds-LFoundry 17.9.15_Pagina_4

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Verbale di incontro tra RSU e azienda LFoundry Srl del 5 agosto 2015

Verbale di incontro tra RSU e LFoundry Srl del 5.8.2015_Pagina_1Verbale di incontro tra RSU e LFoundry Srl del 5.8.2015_Pagina_2

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

COMUNICATO STAMPA – Verso la Coalizione Sociale – Fiom-Cgil Provinciale L’Aquila

 

20150519 COMUNICATO STAMPA 21 maggio 2015 (1)

 

landini a l'aquila

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Comunicati | Lascia un commento

LFoundry Srl – I lavoratori approvano l’accordo sulla gestione delle ore in eccesso lavorabili in assenza di ammortizzatori sociali

Dall’11 al 18 maggio, dalle 11:30 alle 15:00, presso la mensa aziendale e’ stato aperto il seggio per far votare ai lavoratori della LFoundry Srl l’accordo siglato tra RSU, OO.SS. e azienda LFoundry Srl, il 13.3.2015, sulla gestione delle ore in eccesso lavorabili in assenza di ammortizzatori sociali.

Di seguito i risultati delle votazioni.

1521 i lavoratori (giornalieri e turnisti) aventi il diritto al voto.
954 i lavoratori che hanno votato l’accordo (63%)
639 lavoratori hanno votato SI all’accordo (67%)
303 lavoratori hanno votato NO all’accordo (32%)
5 schede NULLE (0.5%)
7 schede BIANCHE (0.5%)

La maggioranza dei lavoratori si e’ espressa a favore dell’accordo.

Risultati parziali

Esito del voto dei lavoratori giornalieri:

593 i lavoratori giornalieri aventi il diritto al voto (39%)
284 lavoratori giornalieri hanno votato l’accordo (48%)
221 lavoratori giornalieri hanno votato SI all’accordo (78%)
59 lavoratori giornalieri hanno votato NO all’accordo (21%)
2 schede NULLE (0.5%)
2 schede BIANCHE (0.5%)

Esito del voto dei lavoratori turnisti:

928 i lavoratori turnisti aventi il diritto al voto (61%)
670 lavoratori turnisti hanno votato l’accordo (72%)
418 lavoratori turnisti hanno votato SI all’accordo (62.4%)
244 lavoratori turnisti hanno votato NO all’accordo (36.4%)
3 schede NULLE (0.5%)
5 schede BIANCHE (0.7%)

Avezzano 18.5.2015

Direttivo Fiom-Cgil  LFoundry

 

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

La Fiom abruzzese aderisce alla manifestazione “No ombrina” – Comunicato del 6.5.2015

La Fiom abruzzese aderisce alla manifestazione “No ombrina” contro i progetti di trivellazioni petrolifere sulle coste adriatiche indetta per il 23 maggio 2015 a Lanciano
La Fiom considera ogni manifestazione in tal senso importante per la salvaguardia del patrimonio naturalistico della nostra Regione e valuta indispensabile lavorare per una continua ricerca degli equilibri necessari per uno sviluppo industriale eco-sostenibile.
La Fiom lavorerà per garantire una massiccia partecipazione di lavoratori metalmeccanici.

20150523 Partecipazione Manifestazione NO OMBRINA

Pubblicato in Comunicati | Lascia un commento

Elezioni della RSU/RLS in Thales Alenia Space L’Aquila – FIOM-CGIL PROVINCIALE L’AQUILA – COMUNICATO STAMPA del 7.05.2015

Importante risultato della FIOM-CGIL della Provincia di L’Aquila alle elezioni della RSU/RLS in Thales Alenia Space di L’Aquila che si sono svolte il 6 e 7 maggio 2015 nel sito più moderno d’Europa del settore spaziale. Straordinaria la partecipazione al voto, su 292 votanti hanno votato 284 lavoratori. L’alta affluenza, (oltre il 97% degli aventi diritto al voto) esprime la chiara volontà delle Lavoratrici e dei Lavoratori di partecipare attivamente alle decisioni del sindacato. Quando si pratica un reale esercizio della democrazia l’affluenza al voto aumenta. Quello che accade nei posti di lavoro è in controtendenza con quanto accade nel nostro paese rispetto alle elezioni politiche. La FIOM-CGIL in Thales Alenia Space raggiunge il 45,16% dei consensi nelle elezioni della RSU e il 48,71% nelle elezione degli R.L.S., tale risultato assume un importante significato visto che le elezioni si sono svolte in un’azienda ad altissimo contenuto tecnologico. Nella elezione degli R.S.U. il risultato è stato il seguente: La FIOM ha preso 126 voti pari al 45,16% La FIM ha preso 87 voti pari al 30,18%. La UILM ha preso 66 voti pari al 23,66%. Purtroppo, nonostante la FIOM risulta essere il primo sindacato votato dai Lavoratori, il meccanismo elettorale, in questo caso, impone una ripartizione paritetica delle R.S.U. Pertanto la FIOM-CGIL elegge una R.S.U. Ghizzoni Cinzia, che viene anche eletta R.L.S. insieme a Lalli Claudio sempre della FIOM. I dati testimoniano che la FIOM-CGIL prende un numero di voti superiore agli iscritti, un segnale di fiducia nella nostra Organizzazione. Con questo voto, i Lavoratori della Thales Alenia Space hanno premiato la coerenza e l’impegno portata avanti in questi anni dalla nostra Organizzazione. La FIOM-CGIL della provincia di L’Aquila ringrazia tutte le Lavoratrici e tutti i Lavoratori che hanno dato fiducia ai nostri Delegati e alla nostra Organizzazione, riconoscendo l’impegno e la determinazione nelle lotte e nelle battaglie messe in campo a livello locale e a livello nazionale. Un ringraziamento particolare a tutta la struttura FIOM della Thales Alenia Space che ha contribuito al nostro risultato. La FIOM-CGIL della provincia di L’Aquila unitamente alle RSU, agli RLS eletti nelle nostre liste, e al Comitato degli Iscritti continuerà a profondere il massimo impegno per salvaguardare i diritti di chi lavora. L’Aquila, 7 maggio 2015

Seg. Gen. FIOM-CGIL della Provincia di L’Aquila

Alfredo Fegatelli

20150507 Comunicato Stampa Thales

Pubblicato in Comunicati, Thales Alenia Space | Lascia un commento

Verbale di Accordo tra RSU – LFoundry srl – OO.SS. sulla mobilita’ volontaria. L’Aquila 13.3.2014

2015-03-13_Accordo_Mobilità lfoundry_Pagina_1 2015-03-13_Accordo_Mobilità lfoundry_Pagina_2 2015-03-13_Accordo_Mobilità lfoundry_Pagina_3 2015-03-13_Accordo_Mobilità lfoundry_Pagina_4

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Chiusura Accordo Quadro tra RSU – LFoundry Srl – OO.SS. L’Aquila 13.03.2015

 

Addì 13 marzo 2015 presso la sede di Confindustria L’Aquila si sono incontrati

– la direzione aziendale di LFoundry srl assistita da Confindustria L’Aquila

– la RSU di stabilimento assistita da FIM, FIOM, UILM, FISMIC e FAILMS CISAL provinciali

In relazione all’Accordo quadro del 7 ottobre 2014, che qui si intende interamente richiamato, le parti considerano conclusa la composizione dell’Accordo stesso e definito nei punti 1, 2 e 3 come da Verbali sottoscritti.

In riferimento al punto 3 dell’Accordo Quadro, relativamente ai lavoratori indiretti giornalieri, le Parti rinviano a quanto previsto nel Verbale di Incontro del 2 marzo 2015 ed al relativo percorso e processo nello stesso stabiliti.

Le delegazioni si incontreranno con cadenza trimestrale al fine di verificare l’andamento dell’Accordo stesso.

2015-03-13_Chiusura_Accordo_Quadro

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Verbale di Incontro del 2 marzo 2015 tra la RSU di stabilimento e la Direzione Aziendale di LFoundry srl

 

Addi’, 2 marzo 2015, presso LFoundry srl Avezzano, si sono incontrati la Direzione Aziendale di LFoundry srl e la RSU di stabilimento di LFoundry srl;

Le parti si sono incontrate per proseguire il percorso iniziato con l’accordo quadro del 7 ottobre 2014 e in particolare nell’ambito dell’osservatorio relativo al personale c.d. indiretto giornaliero.

Al termine dell’odierno incontro, dopo ampia ed esauriente discussione, risulta condiviso che:

all’interno dei dipartimenti nei quali sono impiegati i “lavoratori indiretti” saranno valutati, al termine del periodo indicato nel Protocollo di intesa MISE del 6 maggio 2013, regimi di orario ridotto atti a riassorbire l’eccesso di ore lavorabili, tenendo conto comunque delle esigenze tecnico-organizzative e di una valutazione di effettiva fungibilita’ delle mansioni;

tale soluzione potrebbe non essere funzionale al totale riassorbimento delle ore in eccesso di cui al punto precedente pertanto proseguira’ un percorso di confronto con le OO.SS. che, anche attraverso la creazione di un apposito osservatorio e tenendo conto della situazione economica finanziaria dell’azienda, sara’ volto a trovare gli strumenti piu’ idonei alla soluzione del problema. A tal fine, come provvedimenti iniziali e non esaustivi: sara’ riattivato il percorso di uscite volontarie e si proseguira’ nel percorso di outplacement, con il coinvolgimento della Regione Abruzzo, come da protocollo MISE.2015-03-02_Verbale_Incontro lfoundry (1)

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

ELEZIONI RSU/RLS SELEX ES L’Aquila – Comunicato Stampa Fiom-Cgil Provinciale L’Aquila – 24.02.2015

 

COMUNICATO STAMPA

La massiccia partecipazione al voto dei lavoratori della Selex Es di
L’Aquila è la conferma che nei posti di lavoro c’è voglia di democrazia.

Ancora una volta è stato premiato l’impegno dei delegati FIOM e della
nostra organizzazione.

Hanno partecipato al voto 122 Lavoratori su 139 aventi diritto con una
percentuale del 87,76%.

La FIOM nelle elezioni per le RSU ha conseguito il 59,84% eleggendo 2 RSU,
mentre nelle elezioni delle RLS ha conseguito il 75,68% eleggendo l’unico
RLS.

Il risultato ottenuto dalla lista FIOM, grazie al voto delle Lavoratrici e
dei Lavoratori della Selex ES di L’Aquila, conferma la fiducia nei
delegati FIOM e nella nostra organizzazione, riconoscendo la coerenza
dimostrata in questi anni e l’impegno mostrato nei confronti di tutti i
Lavoratori a partire dal percorso messo in atto per ottenere la
realizzazione del nuovo sito a discapito di quanti erano scettici.

Coscienti del periodo che ci attende in Finmeccanica, anche in vista degli
stravolgimenti del Jobs Act, ci sentiremo sempre più impegnati a difendere
e tutelare i Lavoratori.

La FIOM-CGIL della Provincia di L’Aquila ringrazia tutte le Lavoratrici,
tutti i Lavoratori e tutti i nostri dirigenti sindacali che hanno permesso
tale risultato.

20150224 COMUNICATO STAMPA elezioni RSU SELEX L'Aquila

Pubblicato in Selex Es L’Aquila | Lascia un commento

Il prefetto dell’Aquila fissa l’incontro richiesto dalla RSU della Telespazio Fucino

 

OGGETTO: opere di messa in sicurezza della strada “Cintarella”.

     Con nota qui pervenuta in data 29 gennaio u.s. le Rappresentanze Sindacali Unitarie ed i lavoratori del Centro Spaziale del Fucino – Telespazio S.p.A. hanno rappresentato le precarie condizioni di sicurezza della strada “Cintarella” che collega la “Marruviana” alla Stazione Spaziale di Telespazio, sita in Comune di Ortucchio – localita’ “bascula 31” sul cui percorso si sono verificati molteplici incidenti, anche mortali.

     Le citate RSU hanno chiesto la convocazione di un incontro al fine di valutare le giuste soluzioni alla problematica innanzi descritta.

    Al riguardo, e’ convocata per venerdi’ 6 febbraio p.v. alle ore 11,30 una riunione presso questa Prefettura sita in Corso Federico II n. 9.convocazione prefetto rsu telespazio 3.2.15 (1)_Pagina_1 convocazione prefetto rsu telespazio 3.2.15 (1)_Pagina_2convocazione prefetto rsu telespazio 3.2.15 (1)_Pagina_1

Pubblicato in Telespazio Fucino | Lascia un commento

La RSU del Centro Spaziale del Fucino chiede un incontro urgente al Prefetto dell’Aquila

Centro Spaziale del Fucino, 29 gennaio 2015

Oggetto: richiesta d’incontro

    Le scriventi RSU del Centro Spaziale del Fucino – Telespazio SpA chiedono un incontro urgente alla S.V. in merito problema legato alla sicurezza della strada “Cintarella”. Tale strada collega strada 1 “Marruviana” fino alla Stazione Spaziale di Telespazio sita in comune di Ortucchio, localita’ “Bascula 31” ed e’ tristemente nota visti i molteplici incidenti, anche mortali, che caratterizzano il suo percorso. L’incontro e’ necessario per poter trovare le migliori soluzioni per una circolazione piu’ sicura per tutti gli utenti di tale strada.                                                                                                                                                              Il protrarsi  di una cosi’ gravosa situazione (strada senza protezione verso il canale, buche continue, fanghiglia sempre presente etc.) potrebbe portare alla perdita di altre vite umane.                                                                                                                                                               Considerata la delicatezza della situazione, e per ben individuare le responsabilita’, sarebbe opportuno convocare all’incontro tutti gli enti interessati.                                             Certi di un V.S. sollecito riscontro porgiamo distinti saluti.



 

telespazio fucino,lettera al prefetto_AQ, 29.1.15_Pagina_1telespazio fucino,lettera al prefetto_AQ, 29.1.15_Pagina_2

Pubblicato in Telespazio Fucino | Lascia un commento

RSU del Fucino – LUTTO AL CENTRO SPAZIALE DEL FUCINO – SCIOPERO PER LUTTO

 Ancora un collega ed un caro amico di tutti noi è morto.

Marco Di Nicola ci ha lasciato.

Quanti altri incidenti mortali ci vogliono lungo il tragitto della Cintarella, strada che porta alla Telespazio, affinchè i vari enti coinvolti, Regione, provincia, comuni, consorzio di bonifica trovino il modo di metterla in sicurezza? Assisteremo ancora al vergognoso scaricabarile di competenze che da tanti anni ormai è diventata prassi comune agli enti citati? Le RSU del Fucino chiedono al Prefetto della provincia dell’Aquila di intervenire e di convocare tutti gli enti coinvolti per trovare una soluzione che ormai è necessaria e non più rimandabile. Chiediamo un incontro immediato con la Direzione della Telespazio per convergere su misure necessarie per salvaguardare la VITA di tutti noi.

Per dare un segnale concreto del nostro dolore e per fare in modo che il grido di aiuto di tutti i lavoratori del Fucino arrivi a chi, fino ad ora, è stato sordo alle richieste di messa in sicurezza della “Cintarella”, Le RSU del Fucino Indicono 1 ora di sciopero dalle ore 10,00 alle ore 11,0 del giorno 29 gennaio 2015. Tutti i colleghi che vorranno partecipare all’iniziativa di lotta si ritroveranno davanti al cancello di uscita ed in corteo si recheranno presso il luogo dei due tragici incidenti per formare un simbolico, guardarail umano.

Fucino, 28 gennaio 2015                                                                                      Le RSU del Fucino

lutto al fucino

sciopero per lutto

Pubblicato in Comunicati, Telespazio Fucino | Lascia un commento

Verbale di incontro tra LFoundry Srl e la RSU di stabilimento – L’Aquila 14.01.2015

Addi’ 14 gennaio 2015, presso la sede di Confindustria L’Aquila si sono incontrati:

LFoundry S.r.l di Avezzano, rappresentata dai sigg. Alessandro Albertini e Fabrizio Felli, assistiti da Confindustria L’Aquila nella persona del sig. Carlo Imperatore e

La RSU di Stabilimento assistita da FIM, FIOM, UILM, FISMIC e FAILMS provinciali

Premesso che:

– in data 18 novembre 2014 e’ stato nella stessa sede sottoscritto dalle parti un Verbale           relativo alla disciplina dei lavoratori cd. “diretti turnisti” che qui si intende integralmente   richiamato;

– in data 11 dicembre 2014 presso lo stabilimento LFoundry di Avezzano e’ stato                       sottoscritto un verbale di incontro che qui si intende integralmente richiamato;

Tutto cio’ premesso

Le parti concordano di estendere la disciplina applicata al personale diretto turnista di cui alle premesse del presente verbale, anche al personale indiretto turnista.

Le parti si incontreranno nuovamente il giorno 2 febbraio p.v. presso la sede di Confindustria L’Aquila alle ore 9,30.

 

2015-01-14_Verbale lfoundry

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

COMUNICATO STAMPA – FIOM-CGIL REGIONALE ABRUZZO – 20.12.2014

20141220 comunicato stampa FIOM Abruzzo

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Verbale di incontro tra RSU ed azienda LFoundry Srl del 11.12.2014

 

Addi’, 11 dicembre 2014, presso LFoundry srl Avezzano, si sono incontrati:

la Direzione Aziendale di LFoundry srl e la RSU di Stabilimento di LFoundry srl.

premesso che :

– In data 7 agosto 2014 e’ stato sottoscritto presso Confindustria L’Aquila un “Verbale di        riunione”. Nello specifico per quanto di interesse si richiamano i punti 2 e 3.

– In data 7 ottobre 2014 e’ stato sottoscritto presso Confindustria L’aquila un “Verbale di        accordo quadro”. Nello specifico per quanto di interesse si richiama il punto 3.

– In data 13 novembre 2014 e’ stato sottoscritto un “Verbale di incontro” tra la direzione         aziendale e la RSU di stabilimento. Nello specifico per quanto di interesse si richiama il       seguente punto: “Inoltre, relativamente agli indiretti e in specifica riunione, si valutera’ la   possibilita’ di iniziare la discussione valutando la possibilita’ di applicare la stessa                 organizzazione dei diretti”.

– In data 18 novembre 2014 e’ stato sottoscritto presso Confindustria L’Aquila un                     “Verbale”, che qui si intende integralmente richiamato.

– La riunione odierna si e’ svolta nell’ambito del c.d. “Osservatorio indiretti” di cui al p.to 3   del “Verbale di riunione” del 7 agosto 2014, allo scopo di proseguire il percorso avviato         tramite il “Verbale di accordo quadro” del 7 ottobre 2014 in riferimento al p.to 3.

Le parti ritengono di individuare, quali potenziali contenuti di un Verbale di accordo volto alla gestione delle ore lavorabili in eccesso tra il personale indiretto turnista, i seguenti argomenti:

– Creazione di una organizzazione del lavoro basata su di uno schema di presenza con 3          giorni di lavoro e 5 giorni di riposo. Il nuovo sistema di organizzazione a turni                        prevedera’, sullo schema attuale, l’inserimento di un riposo aggiuntivo ogni ciclo di 16          (sedici) giorni. Le ulteriori giornate di riposo saranno inserite con modalita’ alternata tra    diurno e notturno se applicabile al tipo di turnazione.

– La conferma degli attuali trattamenti economici connessi alla turnazione.

Inoltre, e’ volonta’ delle parti che nell’ambito dell’osservatorio di cui al punto 3 del Verbale di riunione del 7 agosto 2014, continui l’attivita’ volta allo studio di soluzioni per la gestione dell’esubero di ore per i lavoratori indiretti, in coerenza con quanto stabilito in sede ministeriale per la potenziale creazione di percorsi di formazione e riqualificazione del personale finalizzati all’outplacement e/o altre soluzioni come da previsione di cui all’accordo del 6 agosto 2013 e successive modificazioni.

Al fine di procedere ai sensi dell’accordo del 7 ottobre 2014 alla aventuale sottoscrizione di un accordo contenente i punti sopramenzionati sara’ convocata riunione con le OO.SS. firmatarie dello stesso entro il giorno 22 dicembre 2014.
verbale di incontro lfoundry 11.12.14

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Attivo Fiom Abruzzo a Pescara con Maurizio Landini – 3.12.2014

Sala Consiliare del Comune di Pescara – 3.12.2014 –
Le proposte della Fiom per uscire dalla crisi – Verso lo sciopero generale e oltre.

Intervento di Maurizio Landini (segretario generale Fiom Cgil)

 

Intervento di Alfredo Fegatelli (segretario generale Fiom Cgil Abruzzo)

http://www.primadanoi.it/video/555211/Lavoro–Landini-a-Pescara-.html

20141203 attivo regionale FIOM Abruzzo

 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Comunicato stampa elezioni RSU/RLS TELESPAZIO – 28.11.2014

20141128 Comunicato Stampa elezioni RSU-RLS

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Verbale di incontro tra LFoundry Srl, RSU, O.O.S.S. provinciali – L’Aquila 18.11.2014

Addi’ 18 novembre 2014 presso Confindustria L’Aquila si sono incontrati LFoundry Srl di Avezzano rappresentata dai Sig. Alessandro Albertini e Fabrizio Felli assistiti da Confindustria L’Aquila nella persona del Sig. Carlo Imperatore e la RSU di stabilimento assistita da Fim, Fiom, Uilm, Fismic e Failms provinciali;

premesso che

– in relazione al punto 1 del verbale di accordo quadro sottoscritto in data 7 ottobre 2014       presso Confindustria L’Aquila che qui si intende integralmente richiamato;

– in relazione al verbale di incontro sottoscritto con le RSU di stabilimento in data 13             novembre 2014 presso LFoundry di Avezzano che qui si intende integralmente                       richiamato;

– in relazione al protocollo di intesa siglato presso il Mise in data 6 maggio 2013 che qui si      intende integralmente richiamato;

Tutto ciò premesso

Le parti al fine di evitare licenziamenti collettivi concordano quanto segue:

– per i lavoratori diretti con l’obiettivo di azzerare le ore in esubero, sara’ posto     in essere     un  sistema di presenza al lavoro degli stessi articolato su di un ciclo alternato      di 16         giorni  come da turnazione attualmente in vigore all’interno del quale sara’ inserito  un       giorno di assenza dal lavoro in ogni turno privo del riposo compensativo. Tale giornata  di   assenza avra’ un’alternanza tra diurno e notturno compatibilmente con le esigenze di           equilibrio della forza lavoro all’interno della turnazione.

– Saranno confermati gli attuali trattamenti economici connessi alla turnazione come già       esplicitato nel verbale di accordo quadro del 7 ottobre 2014 in riferimento al premio di         organizzazione lavoro diurno e notturno ed alla maggiorazione per il lavoro notturno           equivalente al 30% sulle 12 ore.

– Il regime sopra descritto di presenza/assenza avra’ inizio al termine degli ammortizzatori   sociali e potra’ essere oggetto di sperimentazione anticipata qualora vengano raggiunti         volumi produttivi compatibili con lo scarico di ore generato dal regime stesso.

– Sara’ previsto un periodico monitoraggio della situazione aziendale al fine di valutare la     compatibilita’ tra l’andamento economico e la revisione migliorativa, dei trattamenti in       essere.

– All’interno dell’osservatorio di cui al punto 1 del verbale di Accordo Quadro del 7 ottobre     u.s. saranno comunque analizzati fenomeni di mobilita’ interna ed esterna dei lavoratori,   anche allo scopo di contestualizzare gli stessi all’interno del meccanismo di rotazione di       presenza al lavoro sopra descritto.

– Inoltre all’interno dell’osservatorio sopracitato sara’ redatto a titolo esplicativo un                 allegato tecnico esplicitante la turnazione.

IMG_20141118_143224-1 (1)

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Verbale di incontro tra la RSU e la Direzione Aziendale di LFoundry Srl – 13.11.2014

 

Addi’, 13 novembre 2014, presso LFoundry Srl Avezzano, si sono incontrati,

la Direzione Aziendale LFoundry Srl e la RSU di Stabilimento di LFoundry srl.

Premesso che,

La riunione e’ stata svolta a seguito di richiesta di incontro effettuata dalla RSU in data 6 novembre 2014 allo scopo di “espletare preliminare sintesi delle discussioni avvenute con Commissione tecnica per esperire primo capitolo di ipotetico accordo inerente azzeramento esuberi diretti a mezzo di modifica schema orario, cosi’ come da accordi quadro del 7 ottobre”.

Le parti hanno concordato sulla volonta’ di proseguire il percorso avviato tramite l’accordo sottoscritto in data 7 ottobre 2014 ed hanno individuato quali potenziali contenuti di un Verbale di accordo volto all’azzeramento degli esuberi tra il personale diretto i seguenti argomenti:

– Creazione di una organizzazione del lavoro basata su di uno schema di presenza con 3 giorni di lavoro e 5 giorni di riposo. Il nuovo sistema di organizzazione del lavoro a turni prevedera’, sullo schema attuale, l’inserimento di un riposo aggiuntivo ogni ciclo di 16 (sedici) giorni. Le ulteriori giornate di riposo saranno inserite con modalita’ alternata tra diurno e notturno.

– La conferma degli attuali trattamenti economici connessi alla turnazione.

– La previsione di una periodica analisi della situazione aziendale al fine di monitorare la eventuale compatibilita’ tra l’andamento economico e la revisione dei trattamenti.

Le parti si riservano di fare specifiche proposte su tale tema.

Inoltre, relativamente agli indiretti e in specifica riunione, si valutera’ la possibilita’ di iniziare la discussione valutando la possibilita’ di applicare la stessa organizzazione del lavoro dei diretti.

Al fine di procedere ai sensi dell’accordo del 7 ottobre 2014 ad una eventuale sottoscrizione di accordo contenente i punti sopramenzionati sara’ convocata riunione con le organizzazioni firmatarie dello stesso entro il giorno 21 novembre 2014.

verbale di riunione 13.11.14

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Comunicato Stampa Fiom Abruzzo – incidenti di Roma – 29.10.2014

Cattura di schermata (9)

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

LFoundry Srl – Verbale di incontro presso la Provincia dell’Aquila sui CdS – 28.10.2014

verbale d'incontro lfoundry 28.10.14_Pagina_1
verbale d'incontro lfoundry 28.10.14_Pagina_2
verbale d'incontro lfoundry 28.10.14_Pagina_3

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Presider srl – Verbale di Accordo sulla Mobilita’ – 9 ottobre 2014

VERBALE PRESIDER_Pagina_1VERBALE PRESIDER_Pagina_2VERBALE PRESIDER_Pagina_3

Pubblicato in Presider | Lascia un commento

Thales Alenia Space Italia SpA – Accordo sulla mobilita’ – 8 ottobre 2014

2646 - MOBILITA' 2014 _ACCORDO MOBILITA' 08 10 2014_firme_Pagina_12646 - MOBILITA' 2014 _ACCORDO MOBILITA' 08 10 2014_firme_Pagina_2

Pubblicato in Thales Alenia Space | Lascia un commento

Verbale di Accordo Quadro tra LFoundry srl e la RSU di stabilimento – 7.10. 2014

verbale di accordo quadro lfoundry 7.10.14 part 1 verbale di accordo quadro lfoundry 7.10.14 part 2

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Iniziativa Fiom su crisi Marsica: i video dei principali interventi

 

Roberto Di Francesco (segretario Fiom Provinciale L’Aquila) e

Gianni Di Pangrazio (sindaco di Avezzano)

Alfredo Fegatelli (segretario generale Fiom Cgil Abruzzo)

Sergio Galbiati, presidente LFoundry srl

 

Carlo Imperatore (direttore Confindustria L’Aquila)

 

Francesco Paciotti (assessore al Lavoro del Comune di Avezzano)

 

Giovanni Lolli (vice pres. Regione Abruzzo con delega al Lavoro e alle crisi industriali)

 

Giovanni D’Amico (responsabile industria progetto Marsica)

 

Antonio Mezzoprete, (lavoratore Telespazio Fucino)

 

Loreto Ruscio (presidente Consorzio Patto Territoriale della Marsica)

 

Servizio del TGR Abruzzo del 21.09.2014

 

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Comunicato stampa iniziativa Fiom su crisi industriale Marsica del 20.9.2014

DSC_0104Comunicato Stampa iniziativa castello Orsini del 20.9.14Proposta FIOM industria Marsica – 20.9.14

 

DSC_0066-2 DSC_0072 DSC_0089

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Comunicato stampa del 17 settembre 2014

20140917 Comunicato Stampa

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

Volantino – Crisi Marsica: … dalla denuncia … alle proposte

volantino Appello Marsica 11.9.14_Pagina_1 volantino Appello Marsica 11.9.14_Pagina_220140904 volantino Appello Marsica

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

COMUNICATO STAMPA : È TARDI, ma non troppo!! Dalla denuncia …alle proposte

 

  FIOM-CGIL PROVINCIALE L’AQUILA

 

 COMUNICATO STAMPA

È TARDI, ma non troppo!!

Dalla denuncia …alle proposte

L’esclusione del territorio Marsicano da quanto previsto dall’art. 107.3.c. del Trattato sul Funzionamento dell’Unione Europea (TUFE) è stato un errore.

La FIOM della Provincia di L’Aquila ritiene fondamentale l’introduzione di norme o di provvedimenti specifici per la Marsica che possano recuperare tale situazione.

Per questo motivo la FIOM della Provincia di L’Aquila ha indetto un’iniziativa per sabato 20 settembre 2014 alle ore 9.30 presso il Castello Orsini di Avezzano invitando a partecipare  i lavoratori, la cittadinanza e le Istituzioni per illustrare delle proposte concrete che contribuiscano alla costruzione di strumenti per il sostegno alle industrie con l’obiettivo di salvaguardare e se possibile sviluppare nuova occupazione..

La Marsica da qualche anno sta subendo una forte crisi Industriale con conseguenze occupazionali disastrose, nonostante ciò è ancora possibile intervenire per invertire questa tendenza.

Vanno evitati gli errori del passato che hanno visto la politica intervenire sulle crisi della Valle Peligna e dell’Aquilano quando la situazione aveva raggiunto il culmine con la chiusura di decine di aziende e la perdita di migliaia posti di lavoro.  Nella Marsica siamo in una situazione dove possiamo ancora intervenire per evitare l’irreparabile.

Il giorno 3 settembre 2014, a seguito dell’esclusione della Marsica dal 107.3.c (ex 87.3.c), si è svolto un importante incontro promosso dal Comune di Avezzano alla presenza del Presidente della Regione e dell’Assessore alle attività Produttive della Regione Abruzzo.

Durante l’incontro, l’Assemblea dei Sindaci della Marsica ha prodotto un documento nel quale sono riportate le linee guida del “Progetto Marsica”. Da tale documento, entro 60 giorni, il territorio Marsicano, attraverso il Sindaco di Avezzano dovrà produrre delle proposte concrete alla Regione.

Da una prima lettura del documento “Progetto Marsica” emerge un’ampia analisi delle problematiche del territorio con delle linee guida che dettano gli indirizzi su cui intervenire. La parte che a nostro giudizio rimane lacunosa è l’intervento a sostegno dell’occupazione e al sistema industriale dell’intero territorio Marsicano.

La FIOM della Provincia di L’Aquila vuole contribuire a colmare queste lacune presentando, in modo costruttivo, le proprie proposte sperando che possano contribuire alla realizzazione del documento finale da presentare alla Regione Abruzzo

Avezzano, 10 settembre 2014

                                                                               Seg. Gen. FIOM-CGIL Provinciale L’Aquila

Alfredo Fegatelli

Progetto marsica 3.9.14

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Alfredo Fegatelli intervistato da Luca Di Giampietro per Marsicanews

Alfredo Fegatelli su cartiera, Saes ed LFoundry in attesa di una reazione di popolo…

http://marsicanews.com/lavoro/alfredo-fegatelli-su-cartiera-saes-e-lfoundry-in-attesa-di-una-reazione-di-popolo/

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Crisi occupazionale nella Marsica – conferenza stampa della Fiom Provinciale L’Aquila del 13.08.2014

Crisi occupazionale nella Marsica – TGR Abruzzo del 13.8..2014

Nella Marsica persi duemila posti di lavoro nel settore metalmeccanico negli ultimi cinque anni. Solo nell’azienda LFoundry srl gli esuberi sono 500. Si chiede alla regione Abruzzo un tavolo di negoziazione prima che le crisi aziendali del territorio marsicano si aggravino irrimediabilmente.

 

Articolo su Marsicalive.it

Appello della Fiom: LFoundry, Fiamm ed Elco pronti a investire nella Marsica, subito tavolo.

Avezzano. Investire sulla Marsica si può ma bisogna rendere il territorio più attraente. Per questo la Fiom-Cgil ha lanciato un appello per chiedere al mondo istituzionale e sindacale di costituire un tavolo che possa monitorare i possibili investimenti nella Cgil Marsica. “Siamo davanti a un territorio in crisi dal 2009″, ha spiegato il segretario provinciale di Fiom-Cgil, Alfredo Fegatelli, “crisi che ha mietuto le sue vittime come Vepral, Presider e Maccaferri. In pochi mesi sono state messe in mobilità 250 dipendenti che presto avranno bisogno di risposte per il futuro. La LFoundry potrebbe allargare le proprie attività e fare dei nuovi investimenti, la Fiamm ha presentato un business plan da 12milioni di euro che prevede un nuovo sito, la Elco di Carsoli si sta pensando di allargarsi verso Rieti. Progetti grandi che noi dobbiamo impedire di far andare fuori dalla Marsica. Il nuovo consiglio regionale è più attento alle politiche industriali per questo chiediamo la convocazione di un tavolo ad hoc che possa seguire questi progetti costantemente. È stato fatto un errore sulla zonizzazione, sembra ci siano delle alternative che vorremmo conoscere”. Per il futuro del tessuto industriale della Marsica la Fiom organizzerà a settembre una mobilitazione durante la quale verranno poste in evidenza i problemi generati dalla crisi. Nel frattempo alla LFoundry si continua a discutere della sperimentazione sul nuovo orario che potrebbe eliminare i 200 esuberi. Secondo quanto riportato dal verbale dell’incontro tra l’azienda e le parti sociali la vecchia organizzazione del lavoro, 4 giorni di lavoro e 4 giorni di riposo, potrebbe andare in pensione per lasciare il posto alla nuova che prevede 3 giorni di lavoro e 5 di riposo. “Abbiamo già fatto numerose simulazioni”, hanno precisato Rocco Rossi e Roberto Di Francesco Rsu di LFoundry, “ma non si può dire se ci sarà o no una perdita economica e a quanto ammonterà. Noi vogliamo azzerare gli esuberi e per farlo abbiamo un piano preciso che però sottoporremo ai lavoratori che avranno l’ultima parola. Sappiamo che c’è chi non può permettersi di perdere 10 euro, ma ‎sappiamo anche che non si possono lasciare 200 persone a casa.  Faremo la trattativa fino in fondo e poi porteremo un’ipotesi da sottoporre ai lavoratori. Dimentichiamo sempre ‎che dopo la dipartita di Micron si è parlato sempre dell’LFoundry come di un esperimento, di una scommessa. Noi stiamo lavorando per fare in modo che questa scommessa venga vinta”.

http://www.marsicalive.it/?p=76839#ixzz3AxEzQA00

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Verbale di riunione tra LFoundry S.r.l. e la RSU di stabilimento – L’Aquila 7 agosto 2014

2014_08_07_Verbale_di_riunione lfoundry-sindacati_Pagina_1

Immagine | Pubblicato il di | Lascia un commento

COMUNICATO SINDACALE del 16 giugno 2014

COMUNICATO SINDACALE

Questa mattina la RSU e le segreterie hanno incontrato la Direzione Aziendale presso l’UPI,
dopo una illustrazione sull’andamento dell’azienda si è ripresa la discussione sulla
riduzione delle ore in eccesso lavorabili con particolare riferimento a modelli organizzativi
alternativi a quello attuale.
Mercoledì 18 ci sarà un passaggio di approfondimento ed entro i prossimi 10 giorni un
ulteriore incontro.

 

Avezzano, 16 giugno 2014                                                                          La RSU di stabilimento

Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

Articoli sull’acquisizione di Aptina da parte di ON Semiconductor per 400 milioni di dollari

On Monday, June 9, 2014, ON Semiconductor announced a definitive agreement to acquire Aptina.  Our team discussed this acquisition with members of the Aptina executive leadership team.  We spoke with Phil Carmack, CEO of Aptina; Tony Alvarez, COO of Aptina; Taner Ozcelik, Senior VP of Embedded Business Development; and Sandor Barna, CTO of Aptina.

Question: Why is ON Semiconductor acquiring Aptina?
Phil
: ON Semiconductor saw the opportunity to accelerate their growth in key imaging markets by leveraging Aptina’s innovative image sensor and software technologies.  Our focus on delivering the whole imaging solution is turbocharged by ON Semiconductor’s wide sales reach and strong operational capabilities.  Aptina enables ON Semiconductor to become a leader in many fast growing imaging markets.  Together we provide a more robust solution for our customers.

Question: What does this acquisition mean for our customers?
Tony: Once the acquisition is completed, ON Semiconductor expects business to continue as usual for Aptina’s customers. Customers should expect Aptina to continue to deliver the products and solutions that solve their imaging challenges.  We will continue to focus on the needs of our customers – ensuring we ship in a timely manner, build the quality products that you require and offer our knowledgeable support and expertise.
Sandor:  Customers will continue to see Aptina innovate and solve difficult imaging challenges.  Our ability to solve problems at the system level will increase as we deliver innovative sensor configurations such as inventing new CFA (Color Filter Array) combinations and developing cutting edge pixel technology.  We will then bring it all together with unique image processing and system-level integration to solve the most complex imaging needs.
Phil:  Imaging is so crucial to the future of technology and services. Imaging provides context to connected devices; it provides vision for the cloud and enables the unseen to be seen.  I see many opportunities for the combined companies to build on each other’s strengths to solve the embedded challenges that will come, as the IOT (Internet of Things) becomes a reality.

Question: Automotive and industrial markets are a strategic focus for ON Semiconductor, how does Aptina accelerate these businesses?
Taner: Automotive and industrial markets are a key focus for Aptina as well.  Nearly 50% of the automobiles on the road today that have imaging systems use Aptina image sensors.  Our leadership in this (automotive) market has come from 10 years of focus and investment.  In addition to the automotive market, we have strong positions in many industrial applications including: scanning, surveillance, medical and more.  As we bring Aptina’s innovation together with the reach and depth of ON Semiconductor’s portfolio, I believe this will only accelerate our combined businesses.
Sandor: In automotive we continue to deliver solutions that improve sensitivity, enable ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) and meet critical quality standards (like AEC-Q100).  We also are working on innovative methods to enable LFM (LED Flicker Mitigation) to further enhance the safe driving experience.  Finally, we will combine those innovations, along with many others, into the right configurations to provide leading imaging solutions for our automotive customers.

Question: What is the opportunity for the combined companies in the consumer and mobile markets?
Phil: 
Aptina and ON Semiconductor share many key customers in the consumer and mobile markets.  Devices such as gaming platforms, tablets, smartphones, laptops and more have products and solutions from both companies.  In these markets, the ability to rapidly innovate, drive scale and solve complex issues is paramount.  The combined companies will do this even better than before.
Taner:  For all our customers, listening to understand their needs and then providing the right solutions is critical.  With our combined sales reach we will be better able to listen to customers, develop solutions and deliver them in a timely manner.  As we share our knowledge of consumer and mobile market systems, we’ll be better positioned to help customers deliver solutions that win in the market.

Question: What is the timeline for this acquisition?
Phil
:  As noted in today’s announcement, we expect to close during the third quarter of 2014, subject to required regulatory approvals and customary closing conditions.

Fonte: http://blog.aptina.com/semiconductor-acquires-aptina

 

ON Semiconductor to Acquire Aptina Imaging  Chinese Japanese Korean

Acquisition to vastly expand ON Semiconductor’s image-sensor business and establish the company as a leader in the fast growing image sensor segment of automotive and industrial semiconductor market

 

Key Transaction Highlights:
• Accelerates ON Semiconductor’s growth in the automotive and industrial end-markets
• Establishes ON Semiconductor as a leader in the fast growing image sensor segment of automotive and industrial semiconductor market
• ON Semiconductor will pay approximately $400 million in cash to acquire Aptina, subject to certain customary closing adjustments. The acquisition will be funded by cash on balance sheet and ON Semiconductor’s existing revolving credit facility
• The transaction is expected to be immediately accretive to earnings

PHOENIX, Ariz. – June 9, 2014  ON Semiconductor Corporation (Nasdaq: ONNN), driving energy efficient innovations, today signed a definitive agreement to acquire Aptina Imaging, a leading provider of high-performance CMOS image sensors for automotive and industrial markets, which are the key areas of strategic focus for ON Semiconductor. Other markets addressed by Aptina’s products include cameras, mobile devices, and computing and gaming platforms.

The acquisition of Aptina vastly expands ON Semiconductor’s image-sensor business and establishes the company as a leader in the fast growing segment of image sensors in automotive and industrial semiconductor market. According to TSR, an independent market research firm, the worldwide demand for image sensors for automotive and industrial applications is expected to grow at annual compound rate of 16 percent between 2013 and 2016.

Under the terms of the agreement, ON Semiconductor will pay approximately $400 million in cash to acquire Aptina Imaging, subject to customary adjustments at closing. The acquisition will be funded by available cash on ON Semiconductor’s balance sheet and its existing revolver credit facility.

“The pending acquisition of Aptina enables us to accelerate our growth in the attractive automotive and industrial end-markets by leveraging Aptina’s highly differentiated imaging technologies in conjunction with our wide sales reach and strong operational capabilities,” said Keith Jackson, president and CEO of ON Semiconductor. “The addition of Aptina vastly expands our scale and capabilities in image sensors and establishes us as a leader in image sensors for industrial and automotive related applications. I am excited about the possibilities that this transaction presents for both companies.”

ON Semiconductor expects the acquisition to be immediately accretive to earnings, excluding any non-recurring acquisition related charges, the fair value step-up inventory amortization, and amortization of acquired intangibles. Based on unaudited results, Aptina’s revenue for last twelve months ending on May 29, 2014, was approximately $532 million with gross and operating margins of approximately 29 percent and 3 percent, respectively. ON Semiconductor currently intends to report operational results for Aptina and other image and optical sensor businesses in a separate reporting segment as soon as practical after the close of Aptina acquisition. The transaction has been approved by ON Semiconductor’s and Aptina’s boards of directors and is expected to close during the third quarter of 2014, subject to required regulatory approvals and customary closing conditions.

TELECONFERENCE
ON Semiconductor will host a conference call for the financial community at 5:00 p.m. Eastern Daylight Time (EDT) on June 9, 2014, to discuss this announcement. The company will also provide a real-time audio webcast of the teleconference on the Investors page of its website at http://www.onsemi.com. The webcast replay will be available at this site approximately one hour following the live broadcast and will continue to be available for approximately 30 days following the conference call. Investors and interested parties can also access the conference call through a telephone call by dialing (888) 291-2604 (U.S./Canada) or (760) 536-5202 (International). In order to join this conference call, you will be required to provide the Conference ID Number – which is 58909970. Approximately two hours following the live broadcast, the company will provide a dial-in replay that will continue to be available through July 9, 2014. To listen to the teleconference replay, call (855) 859-2056 (U.S./Canada) or (404) 537-3406 (International). You will be required to provide the Conference ID Number.

About ON Semiconductor
ON Semiconductor (Nasdaq: ONNN) is driving energy efficient innovations, empowering customers to reduce global energy use. The company offers a comprehensive portfolio of energy-efficient power and signal management, logic, discrete and custom solutions to help design engineers solve their unique design challenges in automotive, communications, computing, consumer, industrial, LED lighting, medical, military/aerospace and power supply applications. ON Semiconductor operates a responsive, reliable, world-class supply chain and quality program, and a network of manufacturing facilities, sales offices and design centers in key markets throughout North America, Europe, and the Asia Pacific regions. For more information, visit http://www.onsemi.com.

About Aptina
Aptina is a global provider of intelligent imaging solutions. Aptina has created unique innovations with image sensor technologies such as Aptina Clarity+™ to deliver high-quality, rich images in challenging environments. Aptina patented imaging solutions are in leading consumer electronics devices like smartphones, tablets, laptops, gaming, wearables and digital cameras, as well as embedded and industrial solutions for automotive, surveillance, video conferencing, scanning and medical. For more information, visit http://www.aptina.com.

# # #

ON Semiconductor and the ON Semiconductor logo are registered trademarks of Semiconductor Components Industries, LLC. All other brand and product names appearing in this document are registered trademarks or trademarks of their respective holders. Although the company references its Web site in this news release, such information on the Web site is not to be incorporated herein.

Cautions regarding Forward-Looking Statements
This document contains forward-looking statements within the meaning of the Private Securities Litigation Reform Act of 1995. These forward-looking statements include, but are not limited to, statements related to the consummation and benefits of the acquisition by ON Semiconductor Corporation (“ON”) of Aptina Imaging. (“Aptina”) and the future financial performance of ON. These forward-looking statements are based on information available to us as of the date of this release and current expectations, forecasts and assumptions and involve a number of risks and uncertainties that could cause actual results to differ materially from those anticipated by these forward-looking statements. Such risks and uncertainties include a variety of factors, some of which are beyond our control. In particular, such risks and uncertainties include, but are not limited to, the risk that one or more closing conditions to the transaction may not be satisfied or waived, on a timely basis or otherwise; the risk that the transaction does not close when anticipated, or at all, including the risk that the requisite regulatory approvals may not be obtained; there may be a material adverse change of us or Aptina or our respective businesses may suffer as a result of uncertainty surrounding the transaction; the transaction may involve unexpected costs, liabilities or delays; difficulties encountered in integrating Aptina; difficulties leveraging desired growth opportunities and markets; the possibility that expected benefits and cost savings may not materialize as expected; the prospect that the automotive and industrial sensor markets will not grow as rapidly as currently anticipated; the variable demand and the aggressive pricing environment for semiconductor products; the adverse impact of competitive product announcements; revenues and operating performance; changes in overall economic conditions and markets, including the current credit markets; the cyclical nature of the semiconductor industry; changes in demand for our products; changes in inventories at customers and distributors; technological and product development risks; availability of raw materials; competitors’ actions; pricing and gross margin pressures; loss of key customers; order cancellations or reduced bookings; changes in manufacturing yields; control of costs and expenses; significant litigation; risks associated with acquisitions and dispositions; risks associated with leverage and restrictive covenants in debt agreements; risks associated with international operations including foreign employment and labor matters associated with unions and collective bargaining agreements; the threat or occurrence of international armed conflict and terrorist activities both in the United States and internationally; risks related to new legal requirements; risks and costs associated with increased and new regulation of corporate governance and disclosure standards; and risks involving environmental or other governmental regulation. Information concerning additional factors that could cause results to differ materially from those projected in the forward-looking statements is contained in ON’s Annual Report on Form 10-K, Quarterly Reports on Form 10-Q, Current Reports on Form 8-K and other of our filings with the Securities and Exchange Commission. These forward-looking statements are as of the date hereof and should not be relied upon as representing our views as of any subsequent date and we do not undertake any obligation to update forward-looking statements to reflect events or circumstances after the date they were made.

Additional Information about the Acquisition and Where to Find It For additional information, visit ON Semiconductor’s corporate website, http://www.onsemi.com, or for official filings visit the SEC website, http://www.sec.gov.

Fonte: http://www.onsemi.com/PowerSolutions/newsItem.do?article=3116

 

On Semi to Acquire Aptina for $400M

Business WireON Semiconductor signes a definitive agreement to acquire Aptina Imaging. The high-performance CMOS image sensors for automotive and industrial markets are said to be the key areas of strategic focus for ON Semi. According to TSR, the worldwide demand for image sensors for automotive and industrial applications is expected to grow at annual compound rate of 16% between 2013 and 2016.

ON Semi will pay approximately $400M in cash to acquire Aptina Imaging, subject to customary adjustments at closing. The acquisition will be funded by available cash on ON Semi’s balance sheet and its existing revolver credit facility.

The pending acquisition of Aptina enables us to accelerate our growth in the attractive automotive and industrial end-markets by leveraging Aptina’s highly differentiated imaging technologies in conjunction with our wide sales reach and strong operational capabilities,” said Keith Jackson, president and CEO of ON Semiconductor. “The addition of Aptina vastly expands our scale and capabilities in image sensors and establishes us as a leader in image sensors for industrial and automotive related applications. I am excited about the possibilities that this transaction presents for both companies.

Based on unaudited results, Aptina’s revenue for last twelve months ending on May 29, 2014, was approximately $532 million with gross and operating margins of approximately 29% and 3%, respectively. ON Semiconductor currently intends to report operational results for Aptina and other image and optical sensor businesses in a separate reporting segment. The transaction has been approved by ON Semi’s and Aptina’s boards of directors and is expected to close during Q3 2014.

Update: Seeking Alpha publishes analyst’s comments on the deal.

Update #2: EETimes publishes an article on ON acquisitions history and analyst responses to Aptina purchase. The article quotes Yole table of market shares in 2012, where the top 3 vendors control 58% of the $6.9B market:

Market shares in 2012,
according to Yole DeveloppementFonte: http://image-sensors-world.blogspot.it/2014/06/on-semi-to-acquire-aptina-for-400m.html
Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

COMUNICATO SINDACALE FIOM-CGIL LFoundry del 14.9.2017

COMUNICATO SINDACALE FIOM-CGIL LFoundry

A seguito delle perplessità` espresse dalla delegazione FIOM, lunedì 11 settembre siamo stati convocati dalla Direzione Aziendale per un incontro di aggiornamento.
Nel merito ci è stato prospettato un cambio di direzione rispetto ai piani produttivi iniziali.
Le condizioni di mercato sono cambiate, la domanda di On Semi è aumentata notevolmente al punto da saturare la capacita` del Fab di Avezzano.

Da qui si e` mosso il dibattito per fugare quei dubbi che gia` erano presenti nella RSU, anche alla luce della conferma che, di fatto, gli investimenti previsti in funzione dei dispositivi Smic si sono fermati e questo anche perché la domanda del mercato asiatico ha avuto una flessione in ribasso.

Rispetto a questo punto la direzione aziendale, ha parlato di un probabile cambio di programma che quindi non avrebbe più come obiettivo il trasferimento di un determinato prodotto bensì l’adeguamento delle dotazioni (macchine–chimici ecc…) alle configurazioni degli stabilimenti SMIC, in modo da facilitare e rendere possibile in modo veloce l’introduzione di qualsiasi prodotto SMIC, sempre nel limite delle potenzialità tecnologiche del FAB.

Al momento quindi i progetti annunciati precedentemente, come l’espansione della c\r, sono fermi ma non è stata esclusa la possibilità che possano essere ripresi in futuro.
Nel breve periodo non ci sono problemi di loading del FAB e le diversificazioni di tipologie di prodotti saranno comunque relativi ai PDK LFoundry o richieste da ON Semi.
Sembrerebbe molto probabile che la domanda di On Semi possa arrivare oltre la capacità produttiva di MIT LFoundry, se così fosse, alcuni dispositivi di On Semi, a basso margine remunerativo, saranno spostati verso i Fab di Smic.
Certamente questo potrebbe generare il timore che gli spostamenti possano essere più cospicui di quanto si dica oggi ed interessare più dispositivi,con un progressivo svuotamento della linea di MIT.

Tutto ciò è stato categoricamente escluso dalla direzione aziendale, che ha tenuto anche a ribadire la centralità e la strategicità` dell’investimento su AZ, se pur oggi ci sia un CEO diverso da quello che ha fortemente voluto l’operazione.

L’analisi sindacale che ne deriva, non può non ribadire la necessità della comunicazione di questi cambi di strategia in modo più repentino e nelle sedi preposte alla vigilanza (MISE) su queste operazioni, cosi` come succede per tutte le presentazioni/modifiche dei piani industriali.

Avezzano 14/09/2017

DIRETTIVO FIOM LFOUNDRY AVEZZANO

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

LFoundry Srl – Comunicato Sindacale della RSU Fiom-Cgil – 8.9.2017

COMUNICATO SINDACALE

Il 7 novembre 2016, presso il MISE, la dirigenza LFoundry è venuta a illustrarci le opportunità offerte dall’ingresso nel gruppo SMIC. In quel contesto infatti la dirigenza della nuova LFoundry-SMIC comunicava che SMIC prevedeva una espansione in Europa nell’ambito di una crescita organica del 20% annuo. In particolare, lo stabilimento di Avezzano avrebbe dovuto iniziare a produrre un dispositivo molto richiesto dal mercato interno cinese, i ‘fingerprint’, per i quali gli stabilimenti di SMIC non avevano capacità sufficiente; questo avrebbe dovuto consentirci di uscire dalla condizione di produzione monocliente-monoprodotto.
Di fatto i dispositivi ‘fingerprint’ avrebbero dovuto rappresentare i nuovi ‘filler’ ma molto più robusti poiché provenienti dalla nostra nuova casa-madre.
Questa operazione avrebbe richiesto una espansione della superficie produttiva di MIT per garantire una capacità produttiva di 12000 Wfs/settimana con il nuovo mix produttivo.
Oggi possiamo dire che quanto prospettato al MISE non si è realizzato, la produzione per la casa madre è stata fermata e la linea è stata riempita con prodotti ON che, nel frattempo, ha incontrato una favorevole condizione di mercato al cui riflesso positivo siamo esposti anche noi.
La richiesta del piano industriale più volte fatta dal sindacato non ha mai avuto seguito, vedendosi rimpallato dal MISE allo stabilimento e viceversa.
Di fatto, a parte alcune dichiarazioni di intenti, sul futuro di questo stabilimento non abbiamo nulla. Per carità, in questo settore i programmi a medio-lungo termine sono impensabili, lo sanno tutti, peró in meno di 1 anno
(novembre 2016 -> agosto 2017) le cose sono cambiate numerose volte ma in un solo caso abbiamo avuto notizie dalla dirigenza e ci sembra un po’ pochino…
Ad oggi non abbiamo notizia di quanto sia stato investito ad Avezzano con soldi “cinesi” e quanto con soldi “italiani autoprodotti” e anche qui, non conoscendo le prospettive produttive non sappiamo neanche quale sia l’investimento potenziale; invece assistiamo ad un “commissariamento” che sa più verifica delle competenze/potenzialità piuttosto che di supporto alla gestione/produzione.
A questo punto ci chiediamo:
·        Qual è il programma per lo stabilimento di Avezzano alla luce delle mutate strategie produttive?
·        C’è ancora la possibilità di diversificare la produzione, linea permettendo, allo scopo di fornire prospettive più robuste allo stabilimento?
·        E’ ancora in previsione l’espansione della clean room così come inizialmente previsto?
·        Quali garanzie sul fatto che il trasferimento di processo per costruire un backup interno a SMIC per i prodotti ON non costituisca l’inizio dell’internalizzazione verso gli stabilimenti SMIC?
·        A che punto è il piano di espansione di SMIC quantificato nel 20% annuo, con un occhio anche al mercato europeo?
Orario di lavoro e PDR sono argomenti importanti ma questi devono far parte di discussioni sulle strategie e sulle prospettive a medio-lungo termine per questo sito produttivo.
Come FIOM-CGIL abbiamo fatto, tra le altre, queste riflessioni e ci siamo posti queste domande, che gireremo all’azienda ….
Avezzano, 8 settembre 2017                                                R.S.U. Aderenti alla FIOM-CGIL
Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

LFoundry Srl – Verbale di Riunione del 16.6.2017

                                             Verbale di Riunione del 16.6.2017

Addì 16 giugno 2017, presso i locali di Sviluppo Italia in Avezzano (AQ) si sono incontrati:

la Direzione Aziendale di LFoundry Srl e la RSU di Stabilimento, assistita dalle OO.SS. territoriali.

In riferimento al Verbale del 20 aprile 2017, si è deciso di posticipare la discussione di cui al punto 2 (Sicurezza sul Lavoro) a favore del punto 4 (Organizzazione del Lavoro).

Nello specifico l’azienda, come convenuto nel Verbale del 12 giugno 2017, ha ribadito la propria disponibilita’ ad avviare una discussione funzionale a meglio valorizzare la sperimentazione avviata con il turno a 8 ore, e a studiare meccanismi atti a limitare il lavoro notturno a parità di ore lavorate per la turnazione a 12 ore.
Le OO.SS. si sono riservate di presentare una proposta di turnazione a 12 ore con uno sviluppo di turnazione differente rispetto all’attuale.
Le valutazioni sui differenti regimi di turno descritte nel presente Verbale saranno rivolte al personale con età anagrafica/di servizio elevata.

Il prossimo incontro e’ fissato per lunedì 19 giugno ore 9.00.

LFoundry                                                       OO.SS.                                                          RSU

 

verbale di riunione 1, 16.6.2017
verbale di riunione 2, 16.6.2017
Pubblicato in Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

LFoundry Srl – Comunicato Sindacale 12.6.2017 – Verbale di Accordo sul PDR

2017-06-12_Comunicato_DelegazioneSindacale

PdR Accordo del 12 giugno 2017_Pagina_1

PdR Accordo del 12 giugno 2017_Pagina_2

PdR Accordo del 12 giugno 2017_Pagina_3

PdR Accordo del 12 giugno 2017_Pagina_4

PdR Accordo del 12 giugno 2017_Pagina_5

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

COMUNICATO SINDACALE del 10.5.2017

    COMUNICATO   SINDACALE del 10.5.2017

Il giorno 8 maggio 2017, a margine della riunione sulla costruzione del PDR, la delegazione FIOM ha posto l’accento sulla rimodulazione dell’orario di lavoro per i giornalieri proposto dalla dirigenza, mettendo a verbale:


L’azienda ha inoltre spiegato che l’appuntamento ricorrente sul calendario della mail aziendale con inizio delle attività alle ore 08.00 che l’ingegneria ha ricevuto, sarebbe stato da ritenersi un tentativo di ottimizzazione dei tempi e non un intervento di modifica sulla flessibilità in entrata e soprattutto non un prolungamento artificioso delle ore di attività di questa categoria.

Non vogliamo in alcun modo polemizzare sulle necessità aziendali ne fomentare guerre fra poveri sull’opportunità di certi interventi.

Abbiamo però stigmatizzato il fatto che, a fronte di un tavolo di trattativa in cui è previsto parlare di PDR e degli altri elementi che concorrono a creare un ambiente più sano e rispettoso dei ruoli di ciascuno, nei cui punti verbalizzati è già prevista una sessione sull’orario di lavoro, ci siano tentativi organizzativi paralleli che di fatto rischiano di depotenziare il tavolo sindacale al quale, ricordiamo, è già seduta la direzione aziendale.

Il timore di questa delegazione è che si ricominci ad utilizzare la pratica: “colpirne 100 per educarne 1”, tanto cara a quel vecchio modo di fare che pensavamo ormai superato, tipico di chi ha difficoltà gestionale e di relazione, soprattutto  con il singolo, che inevitabilmente sfociano in decisioni che producono quel malcontento diffuso che rischia di avvelenare l’ambiente di lavoro, soprattutto nei momenti meno opportuni, come questo.

Questa delegazione ribadisce la propria convinta volontà e disponibilità a trattare e a cercare metodologie gestionali comuni che possano migliorare la qualità della vita di TUTTI i Lavoratori che operano dentro la LFoundry.

Avezzano, 10 maggio 2017

Delegazione sindacale FIOM

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

RSU/LFoundry Srl – Verbale di Riunione del 8.5.2017

Verbale di riunione

Addì 8 maggio 2017, si sono incontrati, presso i locali di Sviluppo Italia in Avezzano, la Direzione Aziendale di LFoundry Srl e la RSU di Stabilimento, assistita dalle OO. SS. territoriali,

L’azienda ha esplicitato l’idea di massima riguardo i criteri di distribuzione e in particolare:

1. Causali di assenza;

2. Sanzioni disciplinari;

3. Formazione.

In riferimento al punto 1, saranno previste delle fasce di tolleranza, relativamente agli indicatori aziendali e, nello specifico, a quelli tecnico-organizzativi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo gli stessi atterranno a:

1. Introduzione di nuove tecnologie;

2. Compliance con spedizione ai clienti;

3. Audit;

4. Completamento profili formativi;

5. Certificazioni di sicurezza ed aspetti relativi alla stessa.

 

L’azienda ha accolto l’istanza che richiedeva una extra soglia al raggiungimento dei risultati finanziari superiori al 100%. Inoltre, continuera’ la discussione finalizzata all’individuazione di un valore economico da distribuire nel caso di non raggiungimento di obiettivi individuali. A seguito di istanza presentata a margine della discussione, l’azienda afferma di non essere interessata a modificare in modo strutturale l’orario di lavoro attualmente in vigore e che eventuali necessita’ a riguardo verranno discusse come da verbale del 20 aprile 2017.

Le parti si aggiornano all’incontro che si terrà il 16 maggio p.v.

LFoundry Srl                                                                                                                     RSU/OOSS

Verbale di riunione del 8 maggio 2017 (1)_Pagina_1

Verbale di riunione del 8 maggio 2017 (1)_Pagina_2

Verbale di riunione del 8 maggio 2017 (1)_Pagina_3

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento

RSU/LFoundry Srl – Verbale di riunione del 3.5.2017

                                                               Verbale di riunione

Addi’ 3 maggio 2017 si sono incontrati, presso i locali di sviluppo Italia in Avezzano, la Direzione Aziendale di LFoundry s.r.l. e la R.S.U. di Stabilimento.

Durante la riunione odierna l’Azienda ha presentato una idea di massima di premio di risultato, costruito su due indicatori di tipo econimico-finanziario, abilitanti alla determinazione dell’ammontare totale di risorse potenzialmente disponibili, e tre indicatori di tipo tecnico-operativo funzionali alla determinazione effettiva dell’ammontare totale da distribuire.

Gli indicatori economico-finanziari prevedranno alcune soglie di raggiungimento degli stessi, al verificarsi delle quali l’ammontare sara’ eventualmente riparametrato, e una soglia minima che determinera’ l’inibizione della distribuzione. Al raggiungimento degli obiettivi economico-finanziari una parte dell’ammontare sara’ disponibile alla distribuzione e un’altra parte sara’ condizionata al raggiungimento degli indicatori tecnico-operativi.

L’Azienda ha inoltre esplicitato la modalita’ di distribuzione ai singolo dell’ammontare disponibile, indicando nella valutazione della performance individuale il criterio abilitante il singolo al percepimento della premialita’. Le OO.SS. hanno proposto quale criterio di distribuzione individuale l’individuazione di criteri oggettivi, quali a titolo esemplificativo e non esaustivo:

1.       Presenza al lavoro;

2.       Partecipazione a progetti-attivita’;

3.       Partecipazione ad attivita’ formative;

4.       Sicurezza sul lavoro;

L’azienda si e’ dichiarata disponibile a proseguire la discussione aggiungendo quale ulteriore elemento la situazione disciplinare individuale.

Le OO.SS. hanno richiesto di massimizzare l’ammontare economico ad oggetto di potenziare distribuzione da parte dell’Azienda; la possibilita’ di prevede anche una soglia di raggiungimento dei risultati finanziari superiore al 100% e di prevedere una quota, uguale per tutti, da distribuire anche in caso di parziale raggiungimento degli indicatori che abiliteranno la distribuzione individuale.

Le parti si rincontreranno nei giorni 8 e 16 maggio p.v. per proseguire la discussione e per iniziare la discussione avente ad oggetto la Sicurezza sul lavoro come da priorita’ di discussione individuata nel verbale di riunione del 20 aprile 2017.

DOC-20170503-WA0004_Pagina_1

DOC-20170503-WA0004_Pagina_2

DOC-20170503-WA0004_Pagina_3

DOC-20170503-WA0004_Pagina_4

Pubblicato in Comunicati, Lfoundry srl ex Micron | Lascia un commento